lunedì 13 dicembre 2010

L'amore è una decisione

Baumann parla di società liquida: una società dove tutto è soft, dove i legami non sono rigidi e pesanti, dove ci si stacca e attacca con facilità.
Sono legami narcisistici e non basati sull'amore.

L'amore è accettare di soffrire per qualcuno, è essere felice se qualcuno gioisce del nostro dono, è minimizzare il prezzo del dono ed esaltare quello della felicità dell'altra persona.

E' decidere di prendere una strada costi quello che costi, con tutti i rischi del caso.
E' accettare di non tornare indietro.

Quando invece ci si vuole lasciare dietro la porticina aperta: quello non è amore, è paura.
E' paura anche vivere amori dove si vogliono vivere solo leggerezza e bei momenti.

Se davanti hai una persona che non è disposta a venire all'inferno con te con la sicurezza di farcela, con la fiducia che ce la farai e che saprà aiutarti, se hai vicino una persona che ti chiede solo leggerezza: lascia perdere. Farai più strada da solo, da sola.

La leggerezza più grande è quando porti dei pesi e senti che quei pesi lentamente diventano come palloncini. Ti rinforzano, ti tengono sulla terra e ti insegnano umiltà e coraggio.

Il peso più grande è continuare a rincorrere palloncini per tutta la vita: dietro ai colori ci si perde nella foresta.

Se non vuoi perderti anche tu: lascia perdere.

Alessandro D'Orlando

Nessun commento:

Posta un commento