giovedì 27 gennaio 2011

La gioia di avere bisogno

Quando ami qualcuno hai bisogno di lei.
Molte persone davanti a questo bisogno prendono paura e scappano.

Così scelgono persone che non suscitano così tanto amore e così tanto bisogno.

Sentire questo bisogno, ed essere felici di questo bisogno, e guardare a questo bisogno con benevolenza...
Lasciare che cresca sempre di più nella relazione con l'altro...
Sentire con gioia il bisogno dell'altro crescere nei propri confronti e sentirsene non soffocare, ma liberare... liberare dai limiti della propria piccola vita...

Sentire il bisogno che arriva e quello che mandiamo all'altro come una liberazione.
E come un qualcosa di definitivo e infinitamente pesante, come qualcosa di molto, molto concreto e presente.
Come una nave,
o una montagna.

E come una gioia.
La gioia che dà una nave quando salpa il mare.
O la montagna quando la guardi.

Sapendo che quando la montagna crolla,
o la nave affonda
anche tu puoi crollare o affondare.

Ma la gioia di viaggiare, o camminare è più grande della morte.

Una gioia da tenere con amore.

Questo è amore tra due persone.

Vuoi meno di questo?
Sei all'altezza di reggere questo bisogno, la paura del bisogno, e la paura di soffocare?

O preferisci una piscina al mare?
Una collina alla montagna?

Brecht diceva:
quello che in te era altura
lo hanno spianato
e la tua valle
l'hanno interrata.
Sopra di te ora passa
una strada comoda...

Nessun commento:

Posta un commento