venerdì 25 febbraio 2011

Gli ultimi centimetri della strada verso lo Spirito

Respirando, si scopre sempre che ci sono ancora alcuni centimetri prima di riempire completamente il torace.

Di solito sono gli ultimi centimetri verso il perineo e la schiena, verso il basso, per un maggior radicamento alla Terra.

In alto sono quei minuscoli spazi verso il collo che raddrizzano la testa e l'allineano finalmente alla colonna dorsale.

Con la pratica, ci si accorge di quanta aria possa stare sia laggiù, che lassù.

Andare in alto senza radicamento è pericoloso.

Andare in basso senza ispirazione dall'alto è distruttivo.

Allora buona pratica, buon radicamento e buon contatto con lo Spirito.

Ogni mattina

AD

1 commento:

  1. Ciao!
    Quando ,oggi ho letto questo pensiero:
    "Quando riconosciamo che siamo uno spirito incarnato in un corpo umano e che è così per tutti,capiamo allora che il nostro corpo è sacro e che la sessualità è assai più di un semplice mezzo per raggiungere il piacere:è un atto sacro. (Sobonfu Somé)",mi sono ricordata di un articolo che hai pubblicato nel 2008,che secondo me,contiene una profonda riflessione "Sessualizzare la vita ".
    ...Allora buona pratica,buon radicamento e buon contatto con lo Spirito.
    Ogni mattina...condivido, che è una frase che si possa augurare.
    Non fare "pause",se non quella che sta tra inspiro-espiro,anche credo, che può aiutare per rimanere nel ciò che è.
    Grazie!

    RispondiElimina