domenica 8 aprile 2012

Quando smetti di fare il male

devi pagare un prezzo.

E' il prezzo che paghi per toglierti una lancia che ti ha trafitto e che togliendoti ti farà uscire sangue.

Scoprirai il dolore che provi per non avere più le idee chiare come prima.
Per non sapere cosa fare mentre prima era tutto più chiaro.
Non ti senti più carne ma nemmeno pesce.

Quando smetti di fare il male
provi dolore per il male che hai fatto prima
e per la tentazione di tornarlo a fare.

E provi il vuoto che hanno provato le generazioni prima di te.
Quel vuoto che un attimo dopo ha portato all'odio, alla rabbia, alla violenza.

Quando smetti di fare il male
un treno che correva verso il futuro da un lontano passato deraglia e travolge la tua vita.

E' la notte dell'anima, nel buio e nel freddo.

E forse non ti senti più degno per il Bene.

Ma tutto è più sopportabile se prendi il presente, il futuro ed il passato come Destino.

Destino che ha voluto graziarti con una nuova possibilità.