domenica 13 febbraio 2011

L'incomprensibile essenza della vita spirituale

A livello spirituale, come si vede con le costellazioni familiari, la vita si può invertire.

I buoni diventano cattivi, chi resta è colui che se ne va, chi è folle diventa saggio, il saggio è folle.

Guardare alle cose come sono, nell'essenza, rinunciando all'idea di essere buoni e giusti, è impegnativo.
E liberatorio.

Accettando la colpa, cresciamo.
Accettando i legami della nostra famiglia, le conseguenze dei nostri errori, e farcene carico ci rende adulti.

Accusando gli altri restiamo invece piccoli.
Molto piccoli.
E ciechi.

La mente non può capire tutto e alle volte non è nemmeno lo strumento utile per capire.

La Vita a livello Spirituale è spesso oltre la mente, gli schemi, le religioni, il buon senso.

Se ami qualcuno sei disposto a seguirlo anche su questo piano?
Puoi vedere la vita da un punto di vista completamente nuovo?
Puoi prenderti questa responsabilità?

Se si, allora le costellazioni familiari sono per te.

Altrimenti rimani nella mente, con i libri e forse una semplice terapia.

Il tempo del vedere non è ancora arrivato.

2 commenti:

  1. Assolutamente vero!
    E' dura però a volte "vedere"...ci vuole un gran coraggio..

    RispondiElimina
  2. Ecco perché sul sentiero della conoscenza occorre imparare anche la via del guerriero, per rimanere impiedi quando gli schemi e le percezioni usuali scompaiono! (cfr i primi 4 libri di Castaneda)

    RispondiElimina